La Mente in un corpo fatto di gomma

Ogni giorno percorri la stessa strada o una diversa, ma ogni giorno arrivi comunque a destinazione.

Anna Zullo

Nell’età infantile sembra che il nostro corpo sia fatto di gomma, così ci dicevano e così possiamo constatare nei nostri figli, ed è proprio così, ma ce lo siamo chiesto mai il perché ? Quello che mi piace fare è osservare me stessa nel corso degli anni e ho in mente alcuni episodi dove gli adulti mi dicevano proprio che io ero una molla saltavo così veloce e in alto come un grillo..!

Ma ero proprio io quella fatta di gomma? non ci posso credere che ero flessibile e snodata .. ma ero davvero io??🙄

Si sì ero proprio io e adesso che mi osservo comprendo che non era solo questione di essere in un corpo troppo giovane ma anche la mia mente era così spensierata e leggera da non appesantire lo stesso corpo.

Il fatto che siamo in un corpo giovane non è il solo motivo che ci permette di “volare” . Ho osservato cosa è successo a me nel corso del mio sviluppo da l’essere bambina alla donna che sono oggi; nel mezzo ci sono stati momenti più o meno “ giovani” che hanno portato il mio corpo ad essere quando rigido quando flessibile.

Mi ricordo ancora molto bene la mia insegnante di educazione fisica delle medie la prof “ Cassioli” bravissima insegnante e con un debole per me..! Da lei ho imparato la disciplina lei ha educato la mia mente a essere forte e ad ascoltarla in modo così attento che eseguivo come un soldato alla lettera i giri di campo a corsa, gli esercizi ginnici e gli allenamenti, nella sua ora io non mancavo mai. Da questo ricordo di lei la mia memoria mi porta a ricordare anche un esercizio che non sono mai riuscita a fare nonostante mi allenassi così intensamente anche a casa, perché cavoli ce la dovevo fare… quella verticale non veniva.. ma perché???

La prof dopo mesi di prove giunse alla conclusione che non l’avrei mai potuta fare perché le mie braccia erano troppo sottili per reggere il peso di tutto il mio corpo.. e così mi sono anch’io rassegnata che non l’avrei mai potuta fare. In questo periodo ero nella fase adolescenziale le prime crisi da donna di una teenager che m’impedivano di vedere quell’esercizio come la cosa più facile che si potesse fare. È si perché poi in fase adulta con la pratica dello yoga sono arrivata a fare la verticale ( .. oggi sono di nuovo una teenager .. non riesco più a farla😱).

La mia insegnante di yoga mi aveva così convinto che la potessi fare che così è stato.

Ma era anche tutta la mia vita che stava cambiando. Io e mia cognata all’epoca avevamo un negozio con non poche difficoltà perché in un settore ormai saturo, l’edilizia. Con Ilenia, mia cognata,abbiamo preso la decisione di chiudere e staccare la spina di questo lavoro che ormai ci assorbiva mentalmente e fisicamente. Non è stato facile, la famiglia non ci appoggiava ma noi eravamo determinate a RI-prenderci la nostra vita. E così mentre nella vita stavo facendo questo passo nel mio tempo libero lavoravo su me stessa con la mia pratica yoga e proprio mentre abbiamo chiuso l’azienda la verticale è stata come una vittoria da festeggiare. La mia mente, la mia coscienza e la mia super coscienza avevano trovato un equilibrio così stabile da restituire al mio corpo un segnale forte e deciso! Avrei voluto ritrovare la mia prof, ero ritornata emotivamente bambina e avrei voluto fargliela tanto vedere.

“Chissà se legge questo articolo così che possiamo incontrarci ancora al campo sportivo”

A te che leggi la mia storia vorrei rassicurarti e dirti che tutto questo non è facile è un lavoro su se stessi quello che dobbiamo intraprendere e comprendere che ogni corpo è bello, anche un corpo rigido stà provando a dirti qualcosa ! Se riesci a comprendere come siamo così connessi tra mente e corpo, puoi riuscire a modificare l’uno utilizzando l’altro e viceversa. Prova a rompere gli schemi, non ci riesci?

Fai yoga e prenditi tutto il tempo necessario affinché questo cambiamento sia un passaggio naturale e senza alcuna violenza fisica o mentale, la tua determinazione nel percorrere la strada intrapresa ti porterà a raggiungere l’obbiettivo.

Namastè 🙏

“Il vostro corpo non è altro che il vostro pensiero, una forma del vostro pensiero, visibile, concreta. Spezzate le catene che imprigionano il pensiero, e anche il vostro corpo sarà libero.”


RICHARD BACH

vuoi iscriverti alla mia news letter scrivi a :

annam.zullo@gmail.com

2 risposte a “La Mente in un corpo fatto di gomma”

  1. Molto bella la tua storia! Grande coraggio per “mollare tutto” e ricominciare! Lo yoga è proprio come dici. È una continua ricerca. Io non sono più molto giovane ma lo yoga mi ha appassionata. Da giovane ero abbastanza terribile come abilità fisica e la ginnastica non mi piaceva proprio. . Ho iniziato ad occuparmi del mio fisico in età adulta, poi ho incontrato lo yoga e mi sono accorta che praticando mi occupo anche della mia mente. Sono molto più flessibile oggi che ho più di 60 anni di quando ne avevo 20 e non parlo solo di flessibilità del corpo.

    1. Daniela è così bello vedere persone che hanno il coraggio di mettersi in gioco a qualsiasi età e comprendere che l’età è davvero un numero! A volte sembra una frase fatta ma solo chi vuole evolvere, crescere capisce il vero valore di queste parole.
      Grazie per la tua piccola condivisione scrivimi di più se vuoi sarò felice di leggerti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *